Armadietti e scatole per conservare ordinatamente e in sicurezza le medicine

Consigli su quali farmaci tenere sempre in casa per averli al momento del bisogno, dove conservarli in sicurezza e modelli proposti di armadietti nati per contenerli.

Armadietti per conservare i farmaci in casa

In casa e negli uffici, non possono mancare i farmaci di base. Infatti, in tutte le stagioni ma specialmente in inverno, con l’arrivo del freddo e le temperature che scendono facendoci avvertire continue differenze di climatiche tra gli interni riscaldati e l’esterno, non è insolito beccarsi l’influenza, il raffreddore e vari stati di malessere, in presenza o meno di febbre.

In ogni casa è importante avere sempre qualche piccola scorta per le emergenze, in modo tale da avere, sempre sotto controllo medico e senza abusarne, rimedi per le più comuni forme di malessere.

Serve però fare attenzione a dove si conservano farmaci e medicinali, perché risultino ordinati, a portata di mano, completi di foglietto illustrativo e di confezione che indichi la data di scadenza di ogni singolo prodotto.

 

In famiglia poi non possono mancare anche farmaci e indicazioni di dosaggio per i più piccoli di casa e per eventuali animali domestici. Tutto dev’essere conservato al meglio e in uno spazio dedicato.

Così, come nei locali, negli uffici e nelle scuole non deve mancare la cassetta di primo soccorso, anche in ogni abitazione dovremmo avere l’armadietto dei medicinali.
Scopriamo dove trovarlo, quale scegliere, che caratteristiche deve avere e quali sono gli ambienti e le stanze di casa più adatti ad ospitarlo.
Elenco di farmaci da avere dentro casa

Partiamo con una lista delle tipologie di farmaci più comuni da tenere sempre in casa, pronti all’insorgere dei primi sintomi. Non dovrebbero mai mancare analgesici, antipiretici e antinfiammatori che si assumono in presenza di dolori e sintomi legati all’influenza, un male di stagione che colpisce milioni di persone nei mesi invernali specialmente, di febbre più o meno alta, di dolori ossei e infiammazioni, mal di testa e durante il ciclo mestruale.

Capita inoltre spesso di avere problemi legati alla digestione difficoltosa, quindi meglio tenere in casa farmaci antiacidi, medicinali contro la stitichezza o la dissenteria, in caso di influenza intestinale o virus, e anche antispastici da usare per contrastare il mal di stomaco.

Armadietto portamedicine di Derriere la porte
Chi è soggetto ad allergie, prevalentemente quelle stagionali a seguito della fioritura di determinate piante, dovrà avere sempre a disposizione antistaminici per alleviare sintomi come il prurito, l’occlusione delle vie respiratorie e via dicendo.

Un completo armadietto dei farmaci dovrà contenere anche un termometro, gocce auricolari, collirio, sciroppo per la tosse, pomate contro il dolore, pomata contro le bruciature (sia legate all’eccessiva esposizione al sole che all’accidentale scottatura a seguito di incidenti domestici), ma anche semplici cerotti, garze, cotone sterile, disinfettante e acqua ossigenata, insomma tutto ciò che serve quando ci si taglia, si cade e ci si procura piccole ferite.

 
Queste sono alcune indicazioni di massima, poi ogni persona e ogni famiglia in base al suo stato di salute e alle proprie predisposizioni rifornirà il proprio armadietto con ulteriori farmaci da banco o quelli assegnati con prescrizione medica dal dottore.
Corretta conservazione dei medicinali in casa

Una regola fondamentale da rispettare è quella di tenere i farmaci lontani dai bambini, ossia fuori dalla loro portata.

Per questo i medicinali non vanno custoditi in cucina, nei cassetti dei comodini o peggio ancora in dispensa insieme al cibo. Basterebbe un momento di distrazione da parte dei genitori a far si che i bambini, giocando e inconsapevolmente, li ingerissero per sbaglio, abituati a mettere tutto in bocca specialmente nei primi mesi/anni di vita, scambiando pastiglie per caramelle. Molti incidenti domestici, che portano intossicazioni, si verificano a seguito dell’assunzione accidentale di farmaci da parte dei bambini.

Per evitare episodi del genere, è meglio come anticipato tenerli tutti assieme in un armadietto preferibilmente chiuso a chiave. In questo modo sono davvero al sicuro e solo gli adulti al bisogno potrebbero accedere al contenuto.

Armadietto medicinali di design di Derriere la porte
L’armadietto dei medicinali spesso si fissa al muro, ovviamente ad altezza di adulto, non accanto a scaffali o pensili in basso facilmente raggiungibili dai bambini.

Visto che i farmaci hanno una loro utilità, vanno assunti solo al bisogno e portano quasi immediato beneficio a dolore, febbre e malessere, e per di più sono anche costosi, non vanno sprecati.

La corretta conservazione è fondamentale per mantenere inalterate le loro proprietà.

Bisogna quindi riporre i farmaci nella loro confezione originale, dentro un armadietto apposito, serve a proteggerli da agenti che potrebbero danneggiarli, come la luce diretta, l’umidità e il calore. Bastano queste accortezze a mantenerli intatti fino alla loro naturale scadenza.

Armadietto dei medicinali: farmaci da conservare nella maniera corretta
In frigorifero vanno conservati solo farmaci che lo richiedono esplicitamente, specialmente una volta aperti, ma la maggior parte si conserva senza problemi a temperatura ambiente.

Se avete un bagno particolarmente umido, evitate di tenere lì i vostri farmaci, ma spostate l’armadietto in un’altra stanza.

Infine, ma non meno importante, controllate periodicamente i vostri farmaci, per assicurarvi di avere tutto ciò che può servire senza dover correre da malati in farmacia o chiedere a qualcuno di procurarci la giusta medicina quando ci si ammala. Verificate sempre, prima di assumere un farmaco, la data di scadenza riportata sulla confezione e non fidatevi dei farmaci che avete lì da anni ma di cui avete buttato foglietto illustrativo e scatola, contenente la data.

Riciclo farmaciI farmaci scaduti vanno raccolti in un sacchetto a parte e non buttati nella spazzatura: si fa una vera e propria raccolta differenziata anche di questi.

L’apposito contenitore si trova anche in alcune complete aree ecologiche, ma per non sbagliare potete portare i farmaci scaduti in farmacia per un corretto smaltimento dei rifiuti. Ricordiamo inoltre che anche un farmaco mai aperto e utilizzato, perché per fortuna non ce né stato bisogno, quando è scaduto va buttato via.
Armadietto farmacia in casa: quale scegliere

Prima di vedere quali modelli, anche molto carini, colorati e di design scegliere per conservare le medicine in casa, ricordiamo che al suo interno possiamo dedicare ogni ripiano ad una tipologia di medicinale, oppure scegliere scatole per tenere ordinatamente insieme sciroppi, blister di pastiglie, antibiotici, farmaci specifici per bambini e separatamente per animali.

Amadietto medicinali: contenitore trasparente Ikea
Attaccate su ogni scatola un’etichetta che indichi il contenuto in maniera da non fare confusione.

Alcuni contenitori trasparenti con divisori utili per riporre vari oggetti si trovano anche su Ikea .

Portapillole settimanale su AmazonSe seguite una terapia che prevedere determinati farmaci da assumere ogni giorno, spesso anche per fasce orarie o settimanalmente, oltre a segnarvi posologia e indicazioni su un foglio sempre visibile e utile come promemoria, specialmente per persone anziane, procuratevi dei portapillole.
Molti hanno uno scomparto per ogni giorno della settimana.

Basterà caricare ciascuno con la dose giornaliera e per una settimana non vi resta che assumere quanto vi serve.
Tanti modelli, che si possono tenere anche in borsetta, si trovano anche su Amazon.

Nella scelta dell’armadietto per medicinali potete optare per quello classico e metallico con serratura oppure per quello con sportello in vetro satinato, che si distingue da altri pensili perché presenta la croce del pronto intervento.

Armadietto per medicine di Deghishop
Molti prodotti si trovano anche online, oltre che su Amazon anche su Deghi Shop, come il mobiletto portamedicinali Gedy in acciaio con anta in vetro e serratura di sicurezza.

Non mancano nemmeno modelli colorati, decorativi, con sportello che presenta disegni o inserti in vetro.

Armadietto porta farmaci di Derrier la porte
Esistono, infatti, anche proposte di design che non stonano con l’arredo della stanza, ma spesso ne riprendono lo stile e diventano un accessorio che porta un valore aggiunto.

È il caso del mobiletto di Sanijura o delle diverse versioni del mobiletto porta farmaci di Derriere la porte.
Alla base di questa attenzione anche per mobiletti fino ad ora ritenuti di servizio, quasi da nascondere, c’è la volontà di portare un tocco di colore e femminilità anche nel bagno, per renderlo quasi una spa curata in ogni suo dettaglio, estetico senza tralasciare utilità e lato pratico, come in questo caso.

Della stessa linea e spesso con lo stesso motivo o soggetto decorativo, oltre all’armadietto, si trova anche la scatola per riporre medicinali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>