BAGNO DA RISTRUTTURARE

Come in tutti i lavori di ristrutturazione, l’aspetto più importante riguarda l’organizzazione e le scelte da fare ecco alcuni consigli relativamente al bagno.

Decidere di ristrutturare il bagno della propria casa è sempre una cosa impegnativa, che richiede molta attenzione, anche perché tanti sono gli imprevisti in cui si può incorrere, dalle dimensioni e dal posizionamento errato dei pezzi igienici, a perdite delle tubazioni ecc..

Però basta seguire una scaletta ben precisa, ed essere così piuttosto organizzati per evitare spiacevoli inconvenienti, ed ottenere tutti i risultati sperati.
Pianificare le operazioni di ristrutturazione del bagno

ristrutturare il bagnoOccorrerà quindi pianificare tutti i lavori, la prima cosa da fare, sarà richiedere un preventivo partendo però dall’idea di budget che si possiede. Una volta stimata la spesa dovranno essere scanditi i tempi, di solito il tempo nella ricostruzione e riammodernamento di un bagno viene stimato sulla base delle parti che dovranno essere cambiate, non dipenderà dalla grandezza dei metri quadri del bagno, ma più dagli accessori che avrete intenzione d’installare.

Ovviamente nei tempi dovranno essere considerati anche quei periodi d’attesa legati alle fasi di ordinazione e d’acquisto di piastrelle, infissi, accessori ecc…

Quando si progetta la ristrutturazione tra le varie scelte da fare forse quella più difficile riguarda la scelta del colore sia della vernice per i muri che delle piastrelle, poi bisognerà scegliere la doccia, la vasca e i rubinetti. Ma non solo: anche la scelta degli accessori non sarà cosa facile, soprattutto se ci si vuole avvalere dell’utilizzo di oggetti di design che però allo stesso tempo devono anche essere funzionali.

Altro aspetto molto importante è la sequenza con cui si eseguono i lavori, infatti sarà importante e fondamentale organizzare il bagno e ristrutturarlo secondo una giusta sequenza, operando secondo questo criterio si ridurranno i tempi e gli errori.

Indipendentemente dalla tipologia di lavori questi inizieranno sempre nella parte superiore della stanza e del soffitto.
Aspetto tecnico del rifacimento di un bagno

Definire con precisione le dimensioni del bagno è una delle prime cose da fare quando ci si approccia a lavori di questo tipo. Visto che stiamo parlando di un bagno, ambiente della casa dove il vincolo principale è la posizione degli impianti, bisogna rilevare con esattezza la posizione dei tubi esistenti e dei cavi elettrici, così da evitare di avere problemi di pendenza degli scarichi, o posizionamento di prese elettriche in punti dove l’impianto non passa.

rifacimento bagnoInoltre i lavori di ristrutturazione in un bagno spesso non si limitano a questo, ma interessano anche la sostituzione o la riparazione di altre parti dello stesso, come ad esempio gli infissi, la rubinetteria esistente, le porte ecc..

Quando si entra poi nel vivo della ristrutturazione del bagno si inizia a lavorare sulle pareti e sui pavimenti.

I possibili materiali da utilizzare sono diversi ovviamente la caratteristica prevalente è la loro impermeabilità. Negli ambienti bagno parliamo di solito di marmo, piastrelle, ceramica, granito, la scelta dipenderà soprattutto dal budget che si ha a disposizione. Qualunque sia la vostra scelta sarà sempre fondamentale che si tratti di un materiale per pavimenti e piastrelle che sia di lunga durata e antiscivolo.

Altro aspetto importante riguarda l’illuminazione, poiché anche un bagno molto piccolo, se illuminato nel modo adeguato può essere confortevole
La giusta luce soprattutto in ambienti come il bagno è in grado di creare design e atmosfera. Di norma si dovrebbe avere una luce naturale attraverso le finestre, in alternativa si può ricorrere all’uso di lampade a risparmio energetico.

ventilazione bagnoC’è poi da considerare un altro aspetto, il bagno è un ambiente piuttosto umido proprio a causa di tutti i vapori caldi che si producono al suo interno, quindi bisogna considerare tra le cose importanti anche la sua ventilazione che dovrà essere progettata in modo opportuno.

Se non si dispone di aperture naturali che permettano la circolazione dell’aria si dovrà ricorrere all’utilizza di ventole meccaniche anche perché la ventilazione scarsa potrà lasciare la stanza da bagno umida e generare muffe che potrebbero anche danneggiare la salute.

Quindi ventilare il bagno è un elemento molto importante poiché un bagno ben ventilato, non è solo un bagno sano ma la ventilazione adeguata salvaguarda anche le rifiniture all’interno del bagno poiché il flusso d’aria continuo impedisce anche il decadimento di eventuali decorazioni in legno.
A cosa prestare attenzione quando si riammoderna un bagno

tubazioni bagnoQuando si ristruttura un bagno spesso si può incorrere in quelli che possiamo definire comunemente come problemi nascosti, che generalmente riguardano le tubature. Infatti sarà importante controllare quelle esistenti in modo da evitare perdite in futuro quando la pavimentazione sarà già stata organizzata e predisposta.

Ovviamente per fare questo controllo sarà necessaria la presenza di un professionista e un idraulico, così da non incorrere in spiacevoli perdite d’acqua che poi potrebbero comportare gravi danni alla pavimentazione e alla struttura del solaio, nonché essere causa di infiltrazioni nell’appartamento sottostante il vostro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>