Pulizia delle superfici dopo posa

Le aziende chimiche del settore edilizio propongono intere linee di prodotti pensati per la pulizia delle superfici dopo la posa in opera.

La posa in opera di materiali di rivestimento, pavimenti, piastrelle, mosaici, ecc., lascia dopo il termine dell’esecuzione residui di cemento, collanti, sporco, difficili da rimuovere.
Certo, si può agire con tanta buona volontà e olio di gomito, ma i risultanti non saranno soddisfacenti e soprattutto si rischia di far fissare queste sostanze rendendo vani i successivi trattamenti di protezione e di danneggiare le superfici, se non si usano i prodotti giusti.

Linea Arexons Fulcron CasaPer fortuna le aziende chimiche del settore edilizio propongono intere linee di prodotti pensati proprio per la pulizia delle superfici dopo la posa in opera.

Ad esempio Arexons, azienda leader nel settore dei prodotti chimici per il faida te propone la linea Fulcron-Casa, composta di prodotti che sono utili per qualcosa che va al di là dell’ordinaria pulizia di casa e si propone per esigenze più specifiche come, ad esempio, la rimozione di macchie di malta e cemento su pavimenti appena posati.

Il concentrato elimina veli di cemento e calcare è infatti ideale per la rimozione di macchie di cemento e malta da piastrelle, cotto, pavimenti in gres, clinker, ceramica, pietre non calcaree o resistenti agli acidi, anche appena posati. Inoltre si può anche usare per eliminare macchie causate da efflorescenze saline e ruggine.
Il prodotto ridona ai pavimenti il loro aspetto originario e li prepara ai successivi trattamenti.

Il concentrato va diluito in acqua e poi passato sul pavimento con uno straccio.
Si lascia agire per 5 – 10 minuti e poi si strofina energicamente con uno spazzolone, avendo cura di eliminarne eventuali residui con uno straccio o con uno aspira liquidi. Se necessario, si può anche aumentare la concentrazione di prodotto.

Prima di usare il prodotto, si consiglia di effettuare una prova su un punto ascosto del pavimento e di non usarlo per superfici in cemento, marmo, travertino e pietre calcaree.

La confezione da un litro costa 6,48 euro e si trova in vendita in ferramenta, centri brico e nella grande distribuzione.
Per il lavaggio dopo posa delle superfici FILA propone invece due prodotti facili da utilizzare, ma dalle rese elevatissime che allungano la durata dei materiali.
Per le fughe cementizie il prodotto ideale è Deterdek, per le fughe epossidiche, invece, l’azienda consiglia FILACR10.

Fila: DeterdekDeterdek è un prodotto disincrostante acido che elimina le macchie residue del dopo posa e rimuove il calcare dalle superfici di pavimenti, rivestimenti e sanitari, ed è adatto anche per eliminare la ruggine e per le superfici esterne.
Il prodotto non sviluppa fumi nocivi e non altera la superficie e la colorazione dei materiali, pulendo senza aggredire.

Si può usare per superfici in cotto, gres porcellanato, ceramica smaltata, pietre resistenti agli acidi e clinker.

Anche Deterdek è facilissimo da usare e a seconda della diluizione, si può utilizzre per pulire o per disincrostare. Si distribuisce sulla superficie del pavimento con un panno, si strofina con uno spazzolone e si risciacqua abbondantemente.
Fila: FILACR10Invece FILACR10, è la soluzione ideale per rimuovere residui, macchie e aloni di stucchi epossidici.

Si tratta di un detergente concentrato che elimina anche i resti più stagionati e tenaci di stucchi epossidici, ed è ideale per materiali come la ceramica smaltata, il gres porcellanato e i mosaici in vetro.
Grazie alla sua viscosità, inoltre, è ideale per le pareti, sia interne che esterne.

In questo caso il prodotto è già pronto all’uso e non ha bisogno di essere diluito. Si stende con una pennellessa, si lascia agire, si strofina e poi si risciacqua con cura.

Entrambi i prodotti si trovano in vendita in taniche da un litro nei negozi specializzati e nei ferramenta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>