Risistemare lo smalto della vasca da bagno fai da te

Risistemare lo smalto della vasca da bagno fai da te

Kit faidate e prodotti specifici sono utili alleati per rinnovare e riparare lo smalto ingiallito, opacizzato e graffiato della vasca da bagno, senza doverla sostituire.

 

 Interventi per ridare vita allo smalto della vasca
Un bagno spazioso che può ospitare anche la vasca ha certamente un valore aggiunto.
La vasca da bagno è infatti un complemento d’arredo molto elegante e raffinato, che permette un momento di relax e di tranquillità a chi ha voglia di farsi un bagno con calma e non sempre e solo una rapida doccia.

risistemare lo smalto della vasca da bagnoÈ anche vero che, proprio le condizioni della vasca da bagno, possono far perdere valore alla casa. Spesso infatti si trovano abitazioni, provviste di un bagno spazioso e accessoriato, che mostrano i segni del tempo proprio in alcuni dettagli, come per esempio nello smalto della vasca poco curato.

La vasca in ceramica può infatti risentire del tempo che passa: lo smalto può ingiallirediventare opaco e perdere lucentezza.

Nei casi peggiori invece lo smalto della vasca può essere sbeccato o rovinato, a causa dell’usura, della pulizia delle superfici con prodotti troppo aggressivi o a seguito dell’accidentale caduta di oggetti che ne hanno provocato la rottura.

Spesso però la situazione non è così grave come sembra ed è possibile intervenire sul danno grazie all’utilizzo di validi prodotti che possono aiutare a migliorare o correggere l’aspetto della vasca. È dunque importante conoscere i prodotti che possono aiutarci, scongiurando lo smantellamento o la sostituzione della vasca, interventi invasivi e costosi che in molti casi posso essere evitati o rimandati.

Trattamenti fai da te e prodotti per riparare lo smalto della vasca

acido ParamattiSpesso la prima cosa da fare per rinnovare la vasca da bagno, è preparare la superficie al trattamento di recupero.

Si parte da un’accurata pulizia della vasca, ricorrendo ai prodotti adatti al materiale. Si interviene dunque, ricorrendo sempre all’utilizzo di guanti di protezione, con la stesura di una soluzione a base di acido cloridrico per la preparazione della superficie della vasca, ma anche all’occorrenza di sanitari e pavimenti in ceramica, prima della pitturazione.

La soluzione acida Paramatti, per esempio, libera i sanitari dalle incrostazioni calcaree e dal sapone, migliorando l’adesione della pittura da applicare poi sulle superfici.

Per le vasche è indicata la lacca epossidica ultrabrillante bicomponente con catalizzatore alifatico, formulata per ceramiche, materie plastiche (escluso polistirolo) e alluminio anodizzato.

Il Kit Domus Smalto Epossidico Lacca Ceramica, ancora di Paramatti, è composto da smalto, vasetto catalizzatore, spatola, carta abrasiva, guanti e istruzioni.

La prima fase dell’intervento fai da te prevede il carteggiamento della zona scheggiata della vasca per eliminare le ultime impurità. Dopo si prepara lo smalto epossidico ceramico bicomponente, miscelando la resina e l’indurente, impastando solo la quantità utile al ritocco della scheggiatura. Con una spatolina viene steso lo smalto sulla zona scheggiata della vasca.

kir Recupera&Rinnova di saratoga
Saratoga
 ha creato invece il prodotto Recupera & Rinnovasmalto ceramico bicomponente pensato per superfici in ceramica (vasche, piatti doccia, sanitari e piastrelle). Lo smalto crea uno strato protettivo estremamente liscio, che unisce eccezionali doti di durata e resistenza a caratteristiche di brillantezza e punto di bianco. Grazie alla sua elevata coprenza può essere utilizzato anche per cambiare colore a sanitari e piastrelle.

Lo smalto è infatti di colore bianco, ma aggiungendo paste coloranti per sistemi epossidici (max 5%) si possono ottenere diversi colori. Recupera & Rinnova rappresenta un metodo pratico, veloce ed economico per risolvere tutti quei problemi estetici e di agibilità presenti in molte abitazioni senza affrontare costose operazioni.

Si procede sempre partendo dalla preparazione della superficie da verniciare con carta abrasiva. Dopo la miscela della resina e del catalizzatore con l’apposita spatola, si stende il prodotto conpennello e rullo.

Le superfici trattate, una volta pronte, possono essere normalmente pulite con tutti i più comuni detersivi a eccezione di quelli abrasivi che, con un uso continuato, potrebbero portare a una opacizzazione dello strato.

Due le versioni in commercio: quella per professionisti, che già dispongono dell’attrezzatura adeguata, e il kit completo di soluzione acida, pennello e rullo per l’applicazione.

Un altro valido alleato per rinnovare l’aspetto della vasca è lo smalto pronto finissimo della Pattexcon una nuova formulazione a base di acqua, inodore, ideale per superfici porcellanate e smaltate.

smalto per ritocchi PattexLo smalto potrà essere utilizzato per ritoccare scheggiaturesbeccature e graffi, ma anche per la copertura di graffi su superfici smaltate di elettrodomestici, mobiletti metallici, ecc…

Il prodotto, che se ben conservato è stabile per 12 mesi, va conservato in luogo fresco e asciutto, lontano da fiamme o fonti di calore, a temperature comprese fra +5°C e +30°C (teme il gelo).

Le superfici da ritoccare devono essere perfettamente pulite, sgrassate e asciutte (vanno eliminati eventuali frammenti di smalto staccati). Lo smalto, dopo essere stato ben agitato, si applica facilmente usando il pennellino in dotazione.

Dopo l’applicazione è importante riavvitare bene il tappo alla bottiglietta mantenendo il pennellino inserito: questo rimane così sempre pronto all’uso.

Per scrostature profonde è consigliabile applicare Smalto Pronto in diversi strati successivi a intervalli di 15 minuti circa. Su superfici verticali, stendere lo smalto partendo dall’alto.

Pattex Smalto Pronto asciuga rapidamente e non ingiallisce, resiste ad acqua bollente, detersivi, candeggianti e vanta un’ottima resistenza al graffio.

Royal Ceramic di Brava
Un’altra alternativa è Royal Ceramic di Brava, smalto ceramico con elevate caratteristiche di adesione e brillantezza, adatto anche alla pitturazione di superfici difficili come la ceramica.
Non ingiallisce, è molto resistente all’abrasione e all’azione dei saponi e dell’acqua calda, con sbalzi termici frequenti.

Le superfici pitturate con Royal Ceramic risultano brillanti, bianchissime e durature nel tempo.
Con Royal Ceramic le vasche da bagno torneranno all’orginale splendore e il prodotto permette anche di cambiare colore ai sanitari.

Bostik smalto ritoccoBostik propone lo Smalto ritocco, una vernice per superfici smaltate che ripristina i danni allo smalto. Pronto all’uso, non ingiallisce e ha un effetto riempitivo.

Un valido prodotto è anche il Ceramizzante di Sottosopra, una resina dalla finitura bianca o incolore a effetto ceramico.

Il bianco serve a ridare lo smalto ai sanitari, mentre il trasparente dona brillantezza senza modificare il colore. Il ceramizzante crea un film perfettamente impermeabile inattaccabile da olii e grassi in genere, resiste all’acqua calda max 55°C, ha un’ottima resistenza anche all’esterno.

Inoltre il grado di ingiallimento è molto inferiore a qualsiasi resina epossidica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>