Rubinetti dai dettagli insoliti

Un tocco di colore e linee rigorose o sinuose vestono di nuovo i rubinetti del bagno e li trasformano in veri gioielli da coordinare con i sanitari.

 

La perfetta superficie cromata dei volumi semplici o elaborati delle rubinetterie – della vasca, del bidet, del lavabo – è intaccata da piacevoli inserti che altro non fanno che darci l’occasione per personalizzare ciò che da tempo vedevamo legato al solo concetto di funzione, come elemento indispensabile per completare la fruibilità dei sanitari.

Il piacere visivo associato alla percezione del colore diventa poi tanto più intenso quando lo assaporiamo in periodi dell’anno come questo, mentre il freddo, la pioggia e, in qualche caso, anche la neve, ingrigiscono le nostre giornate e le fanno concludere con un tramonto pomeridiano precoce e un po’ sonnolento.
Rubinetti colorati
C’è chi, tenendo conto di questo fattore e giocando con largo anticipo, ci regala un assaggio di primavera e propone già adesso prodotti che saremo ben lieti di provare, acquistare e installare nei prossimi interventi di manutenzione del nostro bagno.

Teorema brand del WTS Group indirizzato al design e alla produzione di rubinetteria da più di 100 anni, è il primo a rallegrarci con una nuova collezione, Lillo, che già nel nome evoca il suo concept giovane, dinamico e un po’ ironico

Teorema, LilloIl miscelatore, essenziale nella sua forma a L, diventa unico nel suo genere e dichiara nel giallo, nel verde, nel bianco e nel rosso dell’inserto laterale la sua frizzante vitalità.
È chiaro poi che colori così, accoppiati alla lucentezza del metallo, vivano di un gioco di riflessi e rimandi senza fine, alleato indispensabile per allestire, anche in bagno, una piccola scenografia da gustare ogni giorno già dal risveglio.

Ma testare la bontà del progetto di Teorema non è una questione solo estetica.

La vocazione green dei prodotti è riscontrabile anche dall’utente finale che, attraverso la loro tecnologia avanzata e il loro design ricercato, potrà apprezzare un risparmio idrico che arriva al 40% rispetto ai rubinetti tradizionali; per intenderci ben 3.650 litri all’anno.

Ma Teorema non è l’unica azienda a trascinarci in un bagno giovane e colorato.
Dettagli colorati sui rubinetti

Newform, ErgoAnche Newform, pur non abbandonando il suo consueto rigore formale, è capace di contaminare la maniglia del miscelatore Ergo, pulita ed essenziale, con un inserto che, mentre per i puristi sarà nero o bianco, per i modaioli assumerà i toni caldi e focosi del rosso acceso; il tutto immerso nello splendore cromo che tradizionalmente viene associato alla rubinetteria da bagno.

Piacerà invece a chi ha dei bambini in casa il miscelatore Zurlì di Giulini, che accentua la verve fiabesca dei suoi volumi sinuosi con un tocco di colore sapientemente dosato.

Blu, marrone, rosso, rosa, acqua marina o, per i tradizionalisti, anche un sobrio ottone cromato, sono i protagonisti di questa piccola rivoluzione del colore da sottolineare con una scelta in tema di rivestimenti e di sanitari dal design spiritoso.

Giulini, ZurlìChiudo con un’ultima proposta che, in quanto a qualità e ad artigianalità di lavorazione, non ha niente da invidiare agli altri.

È BioShock di FRATTINI, miscelatore che combina una bocca di erogazione lineare e sottile a una base cubica sapientemente smaltata a mano con pigmenti naturali.

In questo caso il limite tra accessorio e gioiello per il bagno è davvero labile e una scelta così per la nostra casa non potrà che dichiarare il nostro amore sconfinato per i dettagli e la preziosità dei materiali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>