Scegliere la vasca idromassaggio circolare

Vasca circolare con o senza idromassaggio

Sembrano quasi mini piscine. Le vasche idromassaggio circolari hanno il pregio di un’estetica insolita, che richiama immediatamente il relax e l’ambiente riposante della spa.

 

La vasca a idromassaggio è entrata a pieno titolo nella dotazione di un bagno concepito come moderno luogo del benessere. Non si tratta più di un elemento soltanto da sognare, ma di un oggetto ormai alla portata di tutti, grazie all’abbattimento dei costi proposto da alcune grandi catene di negozi.

Oltre all’estetica, però, le vasche circolari, hanno anche numerosi pregi in termini di funzionalità. Una grande vasca, oltre a consentire movimenti più comodi, può anche essere largamente personalizzata, con la scelta del materiale e delle forme stesse.
Vasche da bagno circolari come mini piscine
Quando si esce dagli schemi della classica vasca da bagno, si apre immediatamente un mondo: dal rivestimento, alla geometria stessa, arrivando all’aggiunta di accessori come tv lcd ai bordi, musica e altro ancora.

In certi casi la vasca idromassaggio circolare è anche dotata di optional come la funzione cascata, il ricircolo dell’acqua, proprio come una vera piccola piscina.

Vasca circolare esterna Rexa design
La scelta della vasca da bagno circolare e idromassaggio deve essere effettuata al momento della progettazione dell’ambiente bagno. Questo un po’ per tutte le forme: che sia ad incasso o pannellabile, è una scelta da effettuare con cura, in modo da prevedere i collegamenti idraulici più idonei per le bocchette.

Da non sottovalutare che sul mercato esistono anche dispositivi che riducono al minimo le emissioni sonore, vibrazioni e rumori, quando la vasca circolare in questione è anche idromassaggio.
Come scegliere una vasca circolare

Vasca circolare idromassaggio Purascape
Prima di acquistare una vasca circolare, magari anche idromassaggio, è bene valutare alcuni aspetti, a volte anche apparentemente banali. Dalle misure, passando all’estetica finale, non è una scelta da fare in modo frettoloso, ma basandosi su alcuni aspetti che, passano anche dal costo di attrezzature e interventi collaterali alla messa in opera.

Misure e spazio a disposizione

Per prima cosa vanno prese bene le misure dello spazio. Una vasca circolare ha dimensioni molto diverse da una classica vasca da bagno. L’ingombro più ostico non è la lunghezza, ma il diametro, che potrebbe dare fastidio in termini di passaggio, o peggio ancora, non rientrare nello spazio.
Collegamenti elettrici e idraulici della vasca idromassaggio

Se la vasca circolare è anche idromassaggio, è bene farsi fare un preventivo da un elettricista per la sistemazione degli attacchi elettrici. Stesso discorso per quelli idrici, qualora sia un rifacimento di un bagno e si stia procedendo con un progetto idraulico a monte.
Rubinetteria ed estetica del bagno

Un altro aspetto importante è la rubinetteria. Le vasche circolari sono spesso freestanding, ovvero sono indipendenti dalla situazione muraria. Qualora però questo non accada, deve essere scelta una rubinetteria adatta, che ben si sposi con il resto del bagno, soprattutto se già esistente.

Vasche circolari freestanding

Una vasca da bagno accogliente è quanto di meglio ci possa essere per lavarsi di dosso i pensieri di una lunga giornata lavorativa.

Vasca circolare sinuosa
In questo senso le dimensioni contano e, di conseguenza, si stanno affacciando sul mercato molte vasche freestanding di dimensioni generose e costruite in materiali innovativi in modo da coniugare al meglio funzionalità, design e tecnologia.
Vasca da bagno circolare in corian
Un ottimo esempio di questo connubio è MARINA di Planit.

Una vasca realizzata in corian, un materiale ad alte prestazioni e durata nel tempo, che presenta un diametro di appena 150 cm e una altezza da terra di soli 59 cm.

Si tratta di una vasca progettata e realizzata per ottenere il massimo comfort come dimostrano gli angoli interni arrotondati, il sistema Up&Down per la chiusura del tappo con la semplice pressione di un dito e gli accessori dedicati come il tavolino e il contenitore.
Vasca da bagno circolare doppia e minimal

Passando alle vasche da incasso una proposta molto interessante è rappresentata dal catalogo Teuco che, tra le tante opportunità, presenta anche la vasca NEOS.
Vasca circolare doppia
Si tratta di una vasca idromassaggio da incasso disegnata da Giovanna Talocci e che presenta la particolarità di avere la rubinetteria nascosta sotto uno sportello in modo da mantenere la massima pulizia delle forme. Di dimensioni generose (170 cm di diametro), consente di essere agevolmente utilizzata anche in coppia ed è disponibile in due diverse finiture di bianco.
Vasca da bagno circolare colorata

Parlando di colori non si può non citare Mini di Glass design. Una vasca circolare di dimensioni ridotte disponibile in diverse tonalità in cui spicca il rosso Ferrari.

Vasca circolare Hafrogeromin
Progettata per essere utilizzata negli angoli del bagno è caratterizzata da una altezza ridotta (solo 52.5 cm) che consente un facile ingresso e da un diametro di 95 cm. Una soluzione che rappresenta l’ideale fusione tra vasca e box doccia. La vasca è realizzata in fibre composite che garantiscono leggerezza e durata nel tempo.
Vasca da bagno circolare in materiali naturali

Di estrazione completamente diversa è la proposta di Boxart che continua il suo lavoro nella progettazione e lavorazione dei materiali naturali.

Partendo dal legno di Teak che nel tempo assume note e colori molto particolari, si è giunti alla realizzazione di una vasca circolare di ben 160 cm di diametro con una altezza di 68,5.

Il legno, pur mantenendo le sue caratteristiche legate all’ossidazione superficiale, subisce un trattamento superficiale che lo rende particolarmente resistente all’acqua e agli attacchi dei funghi. Si tratta di un trattamento realizzato con oli vegetali e che lascia il teak al naturale (privo di coloranti o vernici).
Vasca da bagno doppia trasformabile in piano d’appoggio

Interessante, sotto l’aspetto della vasca circolare, anche la proposta di Rapsel che presenta a catalogo MIMMERGOCONTE ovvero una vasca realizzata in resina disegnata da Mario Nanni.

Disponibile in diverse finiture che vanno dal cemento al bianco opaco, ha come caratteristica una sagomatura particolare che, partendo dalla base circolare, consente l’immersione di due persone contemporaneamente una di fronte all’altra. Una soluzione intelligente per rendere il momento bagno un aspetto conviviale in cui si legge, si chiacchiera e ci si rilassa.

Da notare inoltre che, grazie ad un semplice coperchio la vasca può diventare un comodo divano o piano di appoggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>