Vasca da bagno retrò

Una vasca da bagno freestanding d’ispirazione vintage può diventare la protagonista assoluta di un bagno ricercato, adatta anche in contesti d’arredo contemporanei.

A volte può sorprendere come aziende giovani, dal piglio vivace e grintoso spendano qualche cartuccia progettuale in direzioni imprevedibili.

Scoprire, nella collezione Hi-Design della friulana BluBleu, il fregio di ispirazione retrò della vasca Yuma Style è quanto meno un po’ insolito, specie se inserito tra prodotti di chiara impronta contemporanea, fatti di acrilico, rovere sbiancato e rigoroso wengè.

vasca Yuma Style di BluBleu
La Yuma, invece, rema in tutt’altra direzione e si spinge, con la massiccia pannellatura in legno da cui è avvolta, a reinterpretare il sogno classico del sanitario centro stanza.

Il suo ragguardevole e piacevole ingombro, di 201 x 101 cm, e la comoda forma ovale ne fanno un prodotto esclusivo che di sicuro non è per tutti, né per tutti gli ambienti.

A contenere questa vasca da bagno barocca, deve essere necessariamente un bagno dalle dimensioni importanti, adeguatamente illuminato di luce naturale e progettato con il chiaro intento di dare ampio spazio scenografico alla sua innegabile protagonista.
Vasca da bagno retrò

vasca Yuma style di BluBleu(particolare)Vediamo nel dettaglio cosa fa della Yuma Style un perfetto esempio di vasca vecchia maniera, che deve essere scelto per la propria casa con l’ironica leggerezza di chi sa che il tempo passa e, mentre lo fa, lascia dietro di sé scie di fascino romantico e un po’ malinconico.

Prima di tutto le linee morbide e generose che, unitamente all’assenza di soluzioni di continuità tra la scocca e la finitura esterna, ne fanno una vasca confortevole e rilassante, nella quale immergersi dopo una lunga giornata di lavoro.

Poi la bella rubinetteria lievemente arcuata, posizionata al centro di uno dei lati lunghi; come da tradizione, pur se innovata nella tecnologia, è composta da una bocca di erogazione fissa, da una coppia di rubinetti acqua calda/fredda e dalla doccetta per il risciacquo.

La solida immagine esterna della Yuma si ottiene anche con alcune personalizzazioni dei dettagli: la pannellatura esterna in legno, lucida e preziosa, può essere pescata nell’intera cartella dei colori RAL; l’elaborato fregio frontale può essere scelto in ben sei varianti, da combinare eventualmente tra di loro per un ulteriore arricchimento della decorazione.
Funzionalità e tecnologia in una vasca retrò
Non dovete però pensare che old fashion sia sinonimo di obsolescenza funzionale.

La BluBleu si propone di conservare anche in una vasca così le stesse performance di una sua equivalente dalle linee sobrie e moderne.

I 18 air jets e il sistema linfodrenaggio di serie possono infatti trovare un efficace completamento, arricchendo la dotazione di Yuma con altri due accessori: l’Air System e il Cromo Relax.
Una vasca freestanding per il bagno vintage

Quando si parla di vintage in accoppiamento a soluzioni di sanitari e arredi per l’ambiente bagno, però, va da sé che uno dei nomi più ricorrenti sia quello di Devon&Devon, storico brand dall’ispirazione inequivocabilmente british, nato dall’esperienza di un’affermata azienda madre fiorentina, la Giulio Tanini.

La bella Regina, gode dell’armoniosa asimmetria data dal rialzo di uno solo dei bordi laterali e, avvolgente come un guscio, si fa portatrice di una valida reinterpretazione del gusto classico applicato al concetto di vasca freestanding.
Anche qui la personalizzazione può giocare un ruolo da protagonista.

Regina di Devon&Devon
Optare per una finitura esterna con effetto metallizzato rame (Copper Effect) o ferro (Iron Effect) può condizionare la scelta di tutti gli altri sanitari e incanalarli in una direzione affascinante e consapevolmente divertente, che racchiude tutto il fascino disincantato dell’amore per il passato.

Il materiale della vasca Regina è, ovviamente, la ghisa, tutt’altra cosa (e tutt’altro peso) rispetto all’acrilico della Yuma. Questo fatto giustifica la presenza dei piedini di sostegno in metallo, non mera applicazione ma reale dispositivo di sostegno.

Il prezzo di questo prodotto della Devon&Devon, nella versione base, non è dei più concorrenziali ma è giustificabile in base al suo design e all’alta qualità di materiali, accessori e finiture.
Vasca da bagno retrò: proposte in giro per il web

Noveau Toscane di Herkümmlichen
Girando per il web ci si può inbattere in una serie di siti che si occupano di articoli d’arredo tutti in stile e reminiscenze squisitamente retrò. Tra questi il sito danese Herkümmlichen che propone, tra le altre cose, anche una serie di vasche da bagno freestanding di sapore decisamente vintage.

vasca St Lion di The Bath WorksRiportiamo il modello Noveau Toscane, una vasca in ceramica bianca, cinta da un perimetro ligneo.

La parte in materiale ceramico prevede l’aggiunta di fibre di poliestere che conferiscono alla vasca una maggiore resistenza.
Le sue dimensioni sono di 167,5 x 56 x 76 cm; pesa circa 60 kg e ha una capacità di 195 litri.

Un’azienda che ha improntato tutto il suo spirito nel restauro e riproduzione di pezzi da bagno retrò è The Bath Works, originaria londinese, fondata nel 1981 e poi trapiantata negli Stati Uniti nel 2001.

Quest’azienda ha aperto i battenti a partire dal ripristino delle funzionalità di antiche vasche da bagno di epoca vittoriana ed edoardiana.

Ha proseguito l’attività con riproduzioni di pezzi d’epoca e rivisitazioni in cui lo stile del tempo che fu si mescola armoniosamente con il bisbigliare dei trend contemporanei, fondendo insieme il meglio del vecchio e del nuovo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>